Ritardo psicomotorio

Il ritardo psico-motorio può essere facilmente spiegato come la mancata acquisizione delle normali tappe di sviluppo del bambino sul versante Cognitivo, Posturale, Motorio, Affettivo, Sociale, Linguistico-Comunicativo in relazione all'età cronologica del piccolo.

Il ritardo psico-motorio può manifestarsi in modo armonico, cioè investendo ogni area di sviluppo del bambino, oppure in modo disarmonico e quindi interessando delle specifiche aree di sviluppo, quest'ultima si manifesta con maggior frequenza.

Quando il ritardo di sviluppo riguarda una specifica area parliamo di ritardo di sviluppo semplice, come ad es. quella del linguaggio, si parla esclusivamente di ritardo di sviluppo del linguaggio e non ritardo dello sviluppo psico-motorio.

CAUSE:

 

Possono essere riassunte in 3 tipologie:

1. Genetici, di cui l'aspetto cardine è la familiarità a tal ritardo data dalla presenza di ascendenti e collaterali casi di RPM.

2. Ambientali, parliamo di situazioni ipo-stimolanti per il piccolo, come ad es. un ricovero precoce e prolungato in ospedale (come spesso succede nei nati pre-termine), ed in generale ridotta o assente presenza della figura di riferimento.

3. Lesionali, facciamo riferimento a precoci danni cerebrali di lieve o media intensità che condizionano negativamente lo sviluppo psico-motorio. 

Risulta di fondamentale importanza l'intervento riabilitativo/abilitativo precoce del piccolo da parte del neuropsicomotricista che si occuperà a 360° del recupero e della promozione dello sviluppo psico-motorio in tutte le sue molteplici sfaccettature.

Vedi articolo sulla 

© 2023 by Little Rainbow. Proudly created with Wix.com

  • White Instagram Icon
  • LinkedIn Icona sociale
  • White Facebook Icon