STIMOLAZIONE TATTILE: Cosa fare? quali giochi usare?

Aggiornamento: 30 gen

Come stimolare la sensibilità tattile del bambino: Ecco alcuni consigli pratici e strategie efficaci da poter applicare a casa


 

Di cosa parliamo in questo post?

Introduzione

Consigli pratici

7 giochi per la stimolazione tattile in bambini dai 0 ai 3 anni

Attività per la stimolazione tattile a casa

Il gioco del baule

Riconoscimento tattile e memoria: 3 giochi efficaci per lo sviluppo

Conclusioni

 


INTRODUZIONE

Attraverso il senso del tatto l’essere umano è in grado di sentire e apprendere l’ambiente che lo circonda.


La nostra pelle è considerata un vero e proprio organo e nel caso dell’essere umano rappresenta il primo e il più grande organo percettivo.


Fa da confine tra la persona e l’ambiente circostante, permette di definire gli elementi esterni e rende possibile il contatto con l’esterno.


Tutto questo è reso possibile dai recettori;

Cosa sono?

Immaginate dei minuscoli puntini posti sulla superficie (e dentro) la pelle che captano gli stimoli dell’ambiente (esempio: caldo, freddo, ruvido, liscio).

Sono principalmente presenti nelle zone più sensibili del corpo come la bocca, la lingua e le labbra.

Nella seguente immagine sono messe in evidenzia proprio le parti piu sensibili e quindi con maggiore numero di recettori.

HOMUNCULUS DI PENFIELD:

Rappresenta la gerarchia della sensibilità, ovvero le zone più grandi sono quelle con più recettori.


Esistono davvero un’infinità di tipologie con funzionalità diverse di recettori per cui non mi dilungherò più di così. Vi basta pensare alle varie sensazioni che possiamo sperimentare ogni giorno, ad esempio il dolore (nocicettori), alla pressione, al caldo/freddo, fuoco/ghiaccio e così via.


Nonostante il tatto sia distribuito su tutto il corpo il principale mezzo di esplorazione tattile è sicuramente la mano.

La mano rappresenta il principale mezzo che permette di conoscere gli oggetti, tramite un esplorazione analitica riusciamo a capire che forma ha l'oggetto anche ad occhi chiusi.

Il bambino, in fase di sviluppo, tramite continui esperimenti ed esplorazioni dell'ambiente circostante inizia quindi a sviluppare questa capacità di "meta-rappresentarsi" gli oggetti toccandoli, anche ad occhi chiusi.



Il contatto con elementi presenti nell'ambiente può essere differenziato in 3 tipologie.

Ecco alcuni esempi:

  1. Contatto diretto, quando la mano tocca l'oggetto.

  2. Contatto indiretto quando la mano indossa un guanto.

  3. Contatto strumentale quando si tocca attraverso un bastone.


L'essere umano, mediante il canale sensoriale del tatto è in grado di differenziare e riconoscere i segnali tattili a due o tre dimensioni e quindi poter capire:

  • La forma degli oggetti --> Morfognosia

  • La dimensione degli oggetti --> Stereognosia

  • La natura degli oggetti --> Ilognosia


Il bambino, attraverso la mano è in grado di :

  • Agire, ovvero compiere delle prassie;

  • Conoscere, ed apprendere nuove informazioni;

  • Controllare, e quindi stabilire una certa sicurezza.

Queste tre funzioni sono fondamentali per promuovere l'adattamento del bambino all'ambiente!

Donano sicurezza di movimento, abilità nel compiere azioni in sequenza e favoriscono l'apprendimento delle meraviglie che lo circonda.



Ma non sempre è così!

In caso di ritardo dello sviluppo psicomotorio questo processo di sviluppo può subire un "rallentamento" per cui è spesso necessario adottare delle strategie per stimolare il canale sensoriale così da favorire la formazioni di nuove sinapsi cerebrali, e colmare tale ritardo.


 

Quando si effettua una stimolazione sensoriale del tatto è necessario prima di tutto, comunicare col bambino in modo giocoso e rassicurante così da metterlo a suo agio e favorire lo svolgimento dell'attività.



Mettete il bambino in posizione seduta, proprio perchè questa è la migliore posizione per favore la manipolazione di piccoli oggetti.

Può essere molto utile massaggiare le manine del piccolo prima di iniziare la manipolazione degli oggetti.

 


Alcuni consigli pratici:

  • Rendete l’ambiente il più tranquillo possibile;

  • Rispettate i tempi del piccolo, non mettetegli fretta;

  • Portate avanti l'attività in modo gioioso e divertente così da motivarlo;

  • Rassicuratelo con la vostra voce;

  • Fate in modo che non percepisca paura e che si senta al sicuro. E' proprio quando il bambino si sente sicuro della propria mamma/papà che comincia ad esplorare l'ambiente!

 

Una volta che il bambino è seduto e tranquillo davanti ai suoi giochini, controllate sempre che manipoli gli oggetti con entrambe le mani, così da sviluppare contemporaneamente la coordinazione bi-manuale e l'integrazione tra i due emisferi cerebrali.



Ecco 7 giochi per la stimolazione tattile per bambini dai 0 ai 3 anni:



  1. Mattoncini morbidi: Questo gioco contiene 12 mattoncini morbidi che permettono al bambino di metterli in bocca, morderli, camminarci sopra a piedi nudi ed effettuare le prime attività di incastri e formazione di torre.





 

2. Didò/plastilina: Contiente 10 vasetti di ottimo didò con cui potete stimolare il bambino a spingere, pressare, stringere e formare piccole palline da passare da una mano all'altra o da mettere in contenitori e così via.







 

3. Cuscinetti di vario materiale: Uno dei miei preferiti, qui troverete ben 20 quadrati di circa 6 cm ciascuno composti da materiali e fantasie diverse, ottime per camminarci su, rotolarci, passarli da una mano all'altra e formare anche dei piccoli percorsi tattili!








 

4. Libro 3D in stoffa: Con questo libro tattile il bambino è stimolato e incuriosito a toccare, voltare le pagine ed interagire con gli elementi presenti all'interno, si può tenere anche in culla e passeggino.








 



5. Palle sonore e tattili: Qui troverete un kit di 7 palline di forme e consistenza diverse con campanellini sonori, da poter passare sulla pelle del piccolo giocandoci in modo divertente e sicuro.






 



6. Set di palline tattili: Qui troverete 8 palline a stimolazione esclusivamente tattile, che potete utilizzare in modo passivo dandole al bambino e lasciondolo giocare da solo, o in modo attivo, cioè strofinandolo delicatamente sulla schiena o sul pancino del bambino in modo giocoso e divertente!






 



7. Libro tattile: Fatto di stoffa, con le sue 8 pagine di forma e consistenza diversa è un ottimo mezzo per stimolare la sensibilità tattile del bambino che incuriosito dalle immagini andrà a toccare, manipolare e gestire il libro sia in culla che sul passeggino!






 

ATTIVITA' PER LA STIMOLAZIONE TATTILE A CASA:




Potete creare un percorso di stimolazione tattile utilizzando i giochi che vi consigliato oppure inserendo in generale delle scatole contenti stoffe, cuscini, sabbia, terra, acqua, riso, lenticchie, spugne e tenendo per mano il piccolino lo accompagnate ad attraverso questo magico percorso!

Vi assicuro che sarà molto divertente! e impegnativo perchè poi, alla fine, qualcuno dovrà pulire! (povere mamme 😬)




 


IL GIOCO DEL BAULE

Come funziona?

Prendiamo un baule (può andar bene anche un sacchetto, zaino, borsa e simili) e chiediamo al piccolo di mettergli dentro degli oggetti di qualsiasi tipologia purché li metta uno alla volta! e con un intervallo di tempo di almeno 10 secondi.

Gli oggetti da inserire devono avere delle forme ben delineate.


Il bambino ad occhi chiusi dovrà inserire la mano dentro il baule e pescare un oggetto;

Prima di aprire gli occhi deve provare a indovinare quale gioco ha pescato!

Lo stesso esercizio si può fare per categorie!

Ad esempio solo con oggetti della cucina, oppure solo con gli animali della fattoria, mezzi di trasporto eccetera. Vi lascio qui degli oggetti che potete usare:


Animali della fattoria --> Acquista


Mezzi di trasporto --> Acquista


Cibo --> Acquista


Oggetti della cucina --> Acquista


Dinosauri --> Acquista

 

Riconoscimento tattile e memoria: 3 giochi efficaci per lo sviluppo



Memory tattile: Per bambini dai 2 anni in poi;

Questo gioco contiene 32 contenitori rotondi in legno con 16 superfici diverse per stimolare il tatto. Simile al gioco del baule, il bambino deve inserire la mano nel sacchetto e associare la superficie al colore del contenitore.

Stabilite subito le regole, e favorite la turnazione del gioco.





 

Gioco di riconoscimento tattile: Per bambini dai 3 anni in poi;

Questo gioco contiente 21 pezzi in legno, un sacchetto di cotone e 5 cartelle di gioco.

Il bambino deve inserire la mano nel sacchetto e trovare per primo i 4 pezzi indicati sulla tavola di gioco affidandosi esclusivamente alla percezione tattile per poterli riconoscere.

Attenzione a non prendere l'osso eh, altrimenti il gioco riparte dall'inizio e non si vince il premio. Assicuratevi che il piccolo rispetti le regole e il turno durante il gioco. Per i bambini più piccoli potete semplicemente pescare a turno un pezzo e provare a indovinare quale esso sia.

Il gioco stimola sia la memoria che la sensibilità e riconoscimento tattile.


 


Tactile Montessori: Per bambini da 1 anno in poi;

In questo gioco troverete 20 carte illustrative e 4 carte sensoriali.

Il bambino osserva l'immagine ad esempio di cactus 🌵 e contemporaneamente toccare le 4 carte sensoriali e indovinare la carta da associare.

Divertente ed efficace come gli altri giochi, aiuta a stimolare la sensibilità tattile e favorire le associazioni degli oggetti.


 

Complimenti per esser arrivato qui! Spero di esserti stato utile.

Per saperne di più leggi subito la mia guida su come aumentare l'attenzione nei 5 sensi.

 


CONCLUSIONI

La stimolazione sensoriale rappresenta un'attività fondamentale per lo sviluppo armonico del bambino soprattutto nei primi mesi di vita.

Effettuare queste attività aiuta moltissimo il piccolo a sviluppare tutte quelle competenze necessarie per l'adattamento all'ambiente e per il successivo sviluppo di abilità motorie e cognitive superiori.


Nei bambini con disturbi sensoriali e percettivi è doveroso svolgere queste attività prima che sia troppo tardi, e nel caso è sempre meglio rivolgersi ad uno specialista come il neuropsicomotricista e il medico neuropsichiatra infantile del territorio.

Se l'articolo ti è piaciuto condividilo con i tuoi amici!

Se invece hai bisogno di un parere o hai delle domande da fare, clicca qui sotto!







215 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti